Home / Manutenzione Low Cost / Lo controlli, lo rabbocchi e vai liscio come l’olio
Olio Motore

Lo controlli, lo rabbocchi e vai liscio come l’olio

Molti di voi faranno con la propria vettura migliaia di chilometri l’anno. Questo significa consumi e spese pressochè costanti.

Una delle spese più importanti e necessarie è quella per l’olio motore, fondamentale per la vita del veicolo. Se vi sentite meccanici fai da te e vedete in malomodo officine e tagliandi, potete rabboccare l’olio seguendo i seguenti consigli.

Per prima cosa dovete verificare la tipologia d’olio giusta per il vostro veicolo (lo trovate scritto nel manuale d’istruzione). Poi dovete assicurarvi di avere l’auto spenta e a motore freddo (almeno da 1 ora).

Fatto questo dovete procurarvi pochi strumenti fondamentali: carta e stracci per evitare di sporcare, un imbuto per effettuare il rabbocco ed ovviamente l’olio motore migliore per la vostra auto. Dopo esservi procurato tutto questo, parcheggiate la vostra auto su una superficie piana (meglio lavorare nel proprio garage).

Aprite il cofano e controllate l’astina dell’olio per comprendere a che livello sia e di quanto olio necessita la vostra auto per il rabbocco. Il valore ideale è a metà fra il Max e il Min segnato sull’asticella stessa. Mi raccomando non andate mail oltre il Max e se siete sotto il Min è obbligatorio il rabbocco.

A questo punto, rimettete l’astina nel proprio alloggiamento, aprire il tappo dell’olio ed effettuare il rabbocco.

Una volta effettuato il rabbocco, aspettare qualche minuto e ricontrollate il livello dell’olio mediante l’astina e se necessario ripetete l’operazione fino a quando non avete raggiunto il livello corretto. Con poco meno di 5 minuti e con una piccola spesa potete evitarne di altre e molto più grandi.
Bruno Allevi

Check Also

carburanti

Benzina, Diesel, GPL, Metano? Questo è il dilemma!!!

Molti davanti l’acquisto di un’auto, nuova o usata che sia, si saranno posti questa domanda: …

catene

Se ha iniziato a nevicare e in montagna vuoi andare, le catene devi montare

Quando arriva l’inverno il pericolo delle nevicate è sempre dietro l’angolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *