Home / News / Moto / La leggenda si rinnova: arriva la nuova Honda GL1800 Gold Wing MY 2016
Honda
16YM GL1800 Gold Wing

La leggenda si rinnova: arriva la nuova Honda GL1800 Gold Wing MY 2016

Il fascino, le prestazioni, il comfort e la personalità, fanno sì che alcune moto nascano immortali. La Gold Wing è una di queste. Fin dal debutto nel 1975 come GL1000, la Gold Wing è stata considerata la massima espressione del Gran Turismo, una moto dalla potenza, raffinatezza e affidabilità tali da far viaggiare due persone verso le destinazioni più lontane in assoluto comfort. Il nome “Gold Wing” è così diventato sinonimo di lunghi viaggi e di eccellenza per il mototurismo.
Continuamente sviluppata con l’introduzione di un impianto stereo sempre più sofisticato, della ventilazione di bordo con aria calda e dell’air-bag per il pilota, la Gold Wing non ha mai dimenticato che i piloti amanti dei lunghi viaggi desiderano, sempre e comunque, una moto dalle prestazioni generose.
Lanciata nel 2001, partendo dai concetti che hanno decretato il successo della precedente GL1500, la GL1800 si è da subito dimostrata la moto capace di integrare grandi capacità dinamiche con un rinnovato piacere di guida. Il telaio in alluminio a doppio trave discendente offriva stabilità assoluta e grande precisione di guida alle alte velocità e, abbinato al potente motore a sei cilindri contrapposti, contribuiva a tenere basso il baricentro, un fattore chiave nel donare alla Gold Wing una sorprendente manovrabilità, grazie alla quale perfino i tornanti di montagna e le trafficate strade cittadine sono diventate luoghi in cui destreggiarsi piacevolmente.
Ma è su strada aperta che questa autentica regina del lusso si è sempre sentita a casa. L’eccezionale propulsore ad iniezione elettronica che alimenta i sei cilindri contrapposti del monumentale motore unisce infatti alle sue poderose prestazioni una incredibile fluidità di marcia e la totale assenza di rumorosità.
Famosa per gli elevatissimi standard qualitativi e per la brillantezza della verniciatura e delle cromature, la Gold Wing vanta anche una fenomenale affidabilità, testimoniata dalle elevatissime percorrenze accumulate dai suoi fieri possessori in tutto il mondo. Infine, la super protettiva carenatura aerodinamica, l’incredibile capacità di carico e le dotazioni di serie quali l’avanzato sistema frenante con antibloccaggio combinato e l’impianto audio di ultimissima generazione, sono la prova evidente della passione che ha guidato anche l’ultima evoluzione della moto da turismo per eccellenza.

La Gold Wing è sempre stata una moto unica nel suo genere. Quando nel 1975 fu lanciata la prima versione a 4 cilindri contrapposti, non era particolare solo nell’archiettura del motore ma nel modo stesso di erogare la potenza, perfetto per passare tante ore in sella in totale relax ma divertendosi,. E quando nel 1987 il motore divenne a 6 cilindri contrapposti da 1.500cc, la Gold Wing ancora una volta allungò le distanze tra sé e la concorrenza, confermandosi punto di riferimento tra le tourer.
La GL1800 del 2001, oltre al notevole incremento delle prestazioni, aggiunse al repertorio della Gold Wing un nuovo spettro di qualità dinamiche. Grazie al telaio in alluminio di derivazione supersport, che ancora oggi si combina in maniera eccezionale al motore boxer 6 cilindri, la Gold Wing ha la capacità unica di rendere semplice e piacevole anche il viaggio più lungo e avventuroso.

Styling della carenatura dinamico
Linee marcate e ben integrate collegano il lato anteriore e posteriore della moto, comunicando l’eleganza e le capacità prestazionali della GL per mezzo di forme taglienti e dinamiche.
Protezione aerodinamica eccezionale
Lunghissime sessioni in galleria del vento e l’esteso utilizzo della tecnica CFD (Computational Fluid Dynamics) hanno consentito di progettare una carenatura che assicura elevatissima protezione dal vento e dagli agenti atmosferici.
Superiore stabilità della ciclistica ed eccelsa qualità di guida
Le sospensioni e l’assetto assicurano una eccelsa qualità di guida massimizzando il controllo della moto. Contestualmente, la forma della zona posteriore della carenatura riduce l’area di “pressione negativa” massimizzando la stabilità alle alte velocità.
Incredibile capacità di carico
Le dimensioni complessive delle valigie laterali e del top box consentono alla Gold Wing una capacità di carico totale di oltre 150 litri.
Impianto audio con suono surround e connettività iPod®
Collegando un iPod®, un iPhone® o un ‘pendrive’ USB, è ora possibile riprodurre file musicali MP3, WMA e AAC. L’accesso ai brani è molto semplificato e grazie al sistema surround SRS da 80W con 6 altoparlanti la profondità e qualità sonora è ineguagliabile.

Eccezionale motore 1832cc a sei cilindri contrapposti
Tanta potenza e grande fluidità di marcia sono garantite in ogni situazione.
Incredibile maneggevolezza in ogni situazione
Il telaio a doppio trave in alluminio, rigido ma leggero, unitamente al monobraccio posteriore con architettura Pro-Link, assicurano una guida dinamica, stabile e ben bilanciata. Il baricentro basso assicura un equilibrio ideale alle basse velocità.

Equipaggiata sia con il Sistema di Frenata Combinata Honda (CBS) che con il Sistema Antibloccaggio dei Freni (ABS), la Gold Wing offre una frenata che trasmette grande sicurezza in ogni situazione e condizione di guida, anche a pieno carico.

Sistema audio surround SRS CS Auto da 80W a 6 altoparlanti
Oltre a tutte le più recenti innovazioni della tecnologia stereofonica, questo sistema audio offre alla Gold Wing una profondità e qualità sonora superiori. Il suo cuore è il potente amplificatore da 80 watt per canale, che assicura un suono sempre chiaro e brillante a qualsiasi velocità. Tanta potenza è ottimamente sfruttata dai sei altoparlanti, due posteriori, due anteriori e due tweeter. Il risultato è un’esperienza musicale surround ricca e completa, sia sfruttando gli altoparlanti che quando si utilizzano le cuffie opzionali. Inoltre, la radio RDS consente un facile accesso alle stazioni grazie ai comandi integrati sul manubrio.

L’impianto audio è totalmente compatibile con lettori iPod®, telefoni iPhone® e ‘pendrive’ USB, per la riproduzione di file musicali MP3, WMA e AAC. Il sistema è integrato ai comandi della moto, con controlli completi dal manubrio e la visualizzazione delle informazioni sui file musicali dal display centrale. I comandi consentono di cambiare la sorgente musicale (per esempio radio o USB), passare da una visualizzazione ad un’altra e scegliere i brani musicali da fermi. La porta USB per il collegamento dei dispositivi digitali è ubicata nell’ampio baule posteriore con serratura, il quale dispone anche di una custodia interna per alloggiare il dispositivo durante gli spostamenti.
Sella e manubrio riscaldati e sistema termico anche per i piedi
Le manopole riscaldabili regolabili su cinque livelli e le selle riscaldabili, rendono il mototurismo praticabile per 12 mesi all’anno. Il sistema di riscaldamento che sfrutta l’aria calda proveniente dal motore permette di riscaldare i piedi del pilota ed è controllabile tramite una leva sulla carena.

La retromarcia elettrica si innesta semplicemente con un comando controllabile con il pollice sul lato destro del manubrio ed è attivabile premendo il tasto di avviamento. Praticissima per le situazioni di parcheggio più anguste o sulle pendenze.

Il leggero sistema elettronico per il controllo della velocità di crociera utilizza un meccanismo del gas con attuazione motorizzata e controllo tramite ECU a 16 bit.

Un sistema semplice ma ingegnoso per la regolazione del parabrezza offre sei diverse posizioni e quasi 100 mm di escursione. La feritoia regolabile e richiudibile del parabrezza permette di indirizzare l’aria verso il volto o il petto del pilota per rendere la guida più confortevole nella stagione più calda.

Fra vani della carena, baule portaoggetti e borse laterali, la Gold Wing vanta una capacità di carico totale di oltre 150 litri. Le caratteristiche speciali del bagagliaio comprendono la serratura controllata con comando a distanza, che consente l’apertura del baule posteriore e il controllo a distanza della serratura sia per il baule che per le valigie laterali, nonché il localizzatore della moto collegato al clacson. Se si attiva la serratura a distanza mentre uno dei bagagliai è aperto, gli indicatori di direzione lampeggiano per avvisare il pilota.

La carena a strati ispirata a quella della VFR1200F migliora l’aerodinamica grazie a una gestione dei flussi che determina maggiore stabilità. La vista laterale mostra uno styling diagonale che si rifà alle linee marcate del telaio a doppio trave. Ne risulta un look dinamico con superfici affilate e forme eleganti che rendono il design moderno e accattivante.
L’analisi CFD (Computational Fluid Dynamics) ha consentito di realizzare una carena che aumenta l’efficacia con la quale vengono ridotte le turbolenze dell’aria intorno alle gambe del pilota e del suo passeggero, per un’esperienza di viaggio sempre piacevole e rilassante.
La sella sostiene e avvolge pilota e passeggero, creando una sensazione di comfort e sicurezza assoluti.
La capacità di carico della Gold Wing è di oltre 150 litri e le borse laterali giocano un ruolo chiave anche per l’efficienza aerodinamica della carenatura posteriore. Sono infatti integrate con il gruppo ottico posteriore che ricorda la sofisticata eleganza delle vetture di lusso. Il lato posteriore è stato così progettato per contribuire in modo attivo alla stabilità ad alta velocità. Infatti, un veicolo in movimento crea naturalmente un’area di pressione negativa alle sue spalle, ma grazie a una migliore gestione del flusso d’aria proveniente dalla parte superiore e laterale della moto, è stato possibile massimizzare la stabilità a tutte le andature.

La Gold Wing 2016 è disponibile in due colorazioni standard e una speciale a doppia tonalità Heavy Grey Metallic, legate da una modanatura color oro, che al tempo stesso le separa e impreziosisce per merito anche del nero opaco scelto per motore, telaio, ruote e foderi della forcella (anche per la colorazione con carrozzeria monocromatica Matt Altair Silver Metallic)
Le colorazioni standard sono:
– Heavy Grey Metallic
– Matt Altair Silver Metallic
– Candy Prominence Red
Motore
Eccezionale configurazione a sei cilindri contrapposti
Il motore a sei cilindri contrapposti è parte integrante della leggenda Gold Wing. Unico al mondo, questo propulsore da 1832cc è un alleato insuperabile sulle lunghe distanze. La sua configurazione riduce al minimo le vibrazioni e aiuta a tenere basso il baricentro, rendendo più manovrabile la moto alle basse andature. Ma la grande cilindrata ovviamente determina anche coppia e potenza eccezionali a qualsiasi regime. L’alimentazione elettronica PGM-FI rende estremamente reattiva la risposta del gas riducendo le emissioni. Nel loro insieme, il preciso controllo del sistema di iniezione sulla miscela aria/carburante, il convertitore catalitico a tre vie e il sistema d’immissione dell’aria che favorisce l’ossidazione dei gas incombusti, garantiscono alla Gold Wing la conformità agli standard Euro3 sulle emissioni. Inoltre, per intervalli di manutenzione prolungati, è stato adottato un sistema di regolazione automatica della silenziosa catena della distribuzione.
Cambio a 5 rapporti con overdrive, retromarcia elettrica e trasmissione finale a cardano
La potenza del motore è trasmessa alla ruota posteriore grazie a un cambio a cinque rapporti che ruota in senso opposto rispetto all’albero motore. Ciò elimina l’effetto della coppia di reazione generato dai motori con montaggio longitudinale. Il quinto rapporto è overdrive, utile per abbassare il regime di giri sulle lunghe percorrenze, ottimizzando tanto il comfort quanto i consumi. La retromarcia elettrica rende manovrabile la Gold Wing anche negli spazi più angusti e la trasmissione finale a cardano evita gli interventi legati alla manutenzione, lasciando liberi di guidare senza pensieri per migliaia e migliaia di chilometri.

Sia la forcella telescopica a cartuccia da 45 mm che il monobraccio con architettura Pro-Link, assorbono le irregolarità della strada lasciando a pilota e passeggero solo il piacere del viaggio. Equipaggiata con una funzione di memoria su due posizioni, la sospensione posteriore a controllo elettronico di tipo elettro-idraulico consente una rapida regolazione del precarico a seconda che sia presente o meno il passeggero.

Punto di forza della Gold Wing è il telaio a doppia trave in alluminio di ispirazione racing, all’interno del quale il motore è elemento strutturale, migliorando con ciò la sua già ottimale rigidità, mentre la perfetta distribuzione dei pesi rende piacevole la guida a qualsiasi andatura. Il risultato finale è una sensazione di grande comfort, in particolare per il passeggero, che lascia così al pilota la possibilità di godere della piacevole sensazione di sicurezza percepita in movimento.

La Gold Wing è dotata del Sistema di Frenata Combinata Honda (CBS) e del Sistema Antibloccaggio dei Freni (ABS). Il CBS collega il sistema frenante anteriore al posteriore e viceversa, per assicurare una ripartizione ideale della frenata, sia che il pilota utilizzi la leva del freno anteriore che il pedale del freno posteriore. Il risultato è una decelerazione sempre ad altissimo livello in ogni situazione. Il sistema ABS massimizza il controllo sul potente impianto frenante della Gold Wing, composto da una coppia di dischi da 296 mm con pinze a tre pistoncini all’anteriore e un disco ventilato da 316 mm con pinza a tre pistoncini al posteriore.

La versatilità e l’appeal estetico della Gold Wing possono essere ulteriormente migliorati grazie alla gamma degli Accessori Originali Honda.
Spoiler posteriore in tinta con luce freno incorporata
Fari fendinebbia a LED ad alta intensità
Cuffie per casco integrale e semi-jet
Presa di corrente a 12V
Kit allarme Averto
Luci interne bauletto portaoggetti
Set di borse interne per borse laterali e bauletto portaoggetti
Set tappetini per bagagliaio e borsa laterale
Borsa carenatura
Raffreddamento borsa laterale
Reticella da carico per bauletto portaoggetti
Organizer coperchi borsa laterale e bauletto portaoggetti
Set cover freno a disco anteriore
Set imbottiture per borse laterali
Set estensione bracciolo passeggero
Telo moto per esterni
Decorazioni cromate per parafango anteriore, terminali di scarico, protezione perno forcellone, set manubrio, sottoscocca anteriore, set protezioni pedana passeggero, set modanature carenatura, spoiler e maniglia bauletto portaoggetti
Set emblema coperchio testate del motore

GOLD WING STORY– EVOLUZIONE DI UN MITO
1972: l’inizio
Honda crea un nuovo team di progettazione diretto da Soichiro Irimajiri, già capo della progettazione dei motori da competizione a cinque e sei cilindri negli anni ’60. Il compito è quello di sondare il limite massimo del concetto di Gran Turismo. Quanto può essere raffinata e lussuosa una moto se è concepita sin dall’inizio come mezzo per coprire lunghe distanze? Il team crea il prototipo M1. Spinta da un motore raffreddato a liquido a 6 cilindri contrapposti e trasmissione a cardano – caratteristiche che poi arriveranno fino alla Gold Wing di serie – la M1 fonde prestazioni elevate con un livello di raffinatezza impareggiabile.
1975: GL1000 Gold Wing
La prima Gold Wing prodotta in serie rivoluziona il mondo dei viaggi sulle lunghe distanze. Con la potenza del suo propulsore a quattro cilindri contrapposti in senso orizzontale da 999cc e raffreddamento a liquido, la GL1000 Gold Wing combina una velocità favolosa da grandi viaggi a un livello di raffinatezza inedito per le due ruote. I possessori della Gold Wing ridefiniscono il concetto di mototurismo, andando più lontano di quanto fosse mai accaduto in precedenza e in tempi molto più rapidi, in sella ad una moto che fin dall’inizio si fa conoscere per la sua affidabilità. Nel 1976 Honda celebra il successo della Gold Wing con la meravigliosa Gold Wing Limited Edition, mentre nel 1979 apre il primo stabilimento produttivo “Honda of America”, in conseguenza del fatto che l’80% della produzione Gold Wing viene esportata negli Stati Uniti.
1980: GL1100 Gold Wing e GL1100 Gold Wing Interstate
Laddove la GL1000 evitava una classificazione in senso stretto grazie al suo mix di potenza da moto sportiva e comfort da tourer, la GL1100 – lanciata dopo cinque anni di sviluppo intensivo basato sul responso degli utenti – consolida il primato della Gold Wing come Gran Turismo per eccellenza. La grande cilindrata del motore, da 1085cc, è dedicata più all’erogazione di coppia che alla potenza, mentre un interasse più lungo incrementa la stabilità concedendo più spazio al pilota e al passeggero. La sospensione assistita ad aria impone un nuovo standard in termini di qualità di guida motociclistica. Simultaneamente, la GL1100 Interstate introduce il concetto di touring “full optional”, grazie al montaggio di serie di carena, borse laterali e bauletto portaoggetti.
1982: GL1100 Gold Wing Aspencade
La più lussuosa Gold Wing mai vista fino a quel momento offre una gamma di dotazioni di serie senza confronti, dalla strumentazione LCD alla radio CB, fino al compressore d’aria integrato.
1985: GL1200 Limited Edition
Il posizionamento di mercato della Gold Wing nasce dal suo discostarsi rispetto agli standard. Da qui la presentazione della GL1200 senza carena e della GL1200 Limited Edition, completa di iniezione elettronica computerizzata, impianto audio stereofonico con quattro altoparlanti, controllo della velocità di crociera, sospensione posteriore con autoregolazione del livello, computer da viaggio elettronico multifunzione e speciale vernice dorata metallizzata.
1988: GL1500 Gold Wing
La concezione iniziale è a dir poco estrema: la nuova Gold Wing deve essere più silenziosa, fluida, veloce, confortevole e più prestante in curva. Il team di sviluppo della GL1500 valuta 15 diverse moto in 60 stadi di prototipo. Il risultato è una tourer di lusso a sei cilindri così ben realizzata da diventare il riferimento che dominerà il mototurismo per oltre un decennio.
2001: GL1800 Gold Wing
Dopo otto anni di sviluppo, la GL1800 porta la Gold Wing al suo apice assoluto. Realizzata da Masanori Aoki, che ha già alle spalle la CBR250RR, la CBR400RR e la tanto apprezzata CBR600F3, la Gold Wing offre nuove sensazioni dinamiche. Per dirla con Aoki-san: “Il mio lavoro consiste anche nel rendere la moto più divertente, nel realizzare una Gold Wing che abbia quella accelerazione e maneggevolezza che caratterizza di norma le moto sportive.” Vengono provate motorizzazioni alternative che vengono infine escluse e nel 2001 si arriva al lancio della GL1800. Il motore boxer a sei cilindri viene montato in un telaio a doppio trave discendente in alluminio che conferisce una tenuta di strada, una maneggevolezza e una stabilità superiori. Nel corso dello sviluppo vengono brevettate almeno 20 innovazioni tecnologiche.
2006: primo airbag motociclistico
Il modello del 2006 introdusse l’airbag motociclistico, una prima mondiale su una moto di serie.
2011: design rinnovato
Profondo aggiornamento estetico secondo il concetto di “maestosa aggressività” che enfatizza prestazioni e comfort. La capacità di carico aumenta ulteriormente e l’equipaggiamento di serie prevede navigatore satellitare di nuova generazione e impianto stereo più potente con multiple capacità di connessione.
2013: Gold Wing F6B
Sulla base tecnica ed estetica della Gold Wing nasce la versione F6B, con parabrezza basso e le sole valigie laterali che la identificano immediatamente come rappresentante ideale del filone ‘bagger’.
2014: Gold Wing F6C
Ideale erede della precedente F6C da 1500cc e della fenomenale Rune destinata al solo mercato americano, nasce la GL1800 F6C, ‘power-cruiser’ che porta una ventata di adrenalina nel segmento custom.

Caratteristiche tecniche – GL1800 Gold Wing 2016 (tipo ED)
MOTORE
Configurazione A 6 cilindri, 4 tempi, 12 valvole, raffreddato a liquido (SOHC)
Cilindrata 1.832 cc
Alesaggio x Corsa 74 x 71 mm
Rapporto di compressione 9.8 : 1
Potenza massima 87 kW (118,3 CV)/5500 giri/min
Coppia massima 167 Nm/4000 giri/min
Regime del minimo 700 giri/min
Capacità totale olio 4,6 litri
ALIMENTAZIONE
Iniezione Iniezione elettronica con PGM-FI e starter automatico
Diametro corpi farfallati 40 mm
Filtro aria Di carta, viscoso, del tipo a cartuccia
Capacità serbatoio carburante 25 litri (di cui 4,4 litri riserva)
Consumo carburante 15,24 km/l (ciclo medio WMTC)
IMPIANTO ELETTRICO
Accensione Digitale transistorizzata a controllo computerizzato, con anticipo elettronico
Anticipo d’accensione 2 gradi prima del punto morto superiore
Candela Tipo BK
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12V/20AH
Capacità alternatore 12V 90°
TRASMISSIONE
Frizione Lubrificata, multidisco con molle
Funzionamento frizione Idraulico
Cambio A 5 rapporti (con overdrive, più retromarcia elettrica)
Riduzione primaria 1,591 (78/49)
Rapporti del cambio 1 2,375 (38/16)
2 1,454 (32/22)
3 1,068 (31/29)
4 0,843 (27/32)
5 0,686 (24/35)
Riduzione finale 2,750 (33/12)
Trasmissione finale A cardano
TELAIO
Configurazione Romboidale; a doppio trave in alluminio con tripla sezione scatolata
CICLISTICA
Dimensioni (LxLxA) 2.630 mm x 945 mm x 1.455 mm
Interasse 1.692 mm
Inclinazione cannotto sterzo 29° 15′
Avancorsa 109 mm
Raggio di sterzata 3,3 m
Altezza sella 740 mm
Altezza da terra 125 mm
Peso in ordine di marcia 413 kg (A: 185 kg; P: 228kg)
Peso complessivo a pieno carico 603 kg
SOSPENSIONI
Configurazione Anteriore Forcella telescopica da 45 mm assistita ad aria con dispositivo antiaffondamento, escursione 140 mm
Posteriore Pro-Link, Pro-Arm con regolazione del precarico controllata elettronicamente,
escursione 105 mm

RUOTE
Configurazione Anteriore A sezione alveolare a 5 razze in alluminio pressofuso
Posteriore A sezione alveolare a 5 razze in alluminio pressofuso
Cerchio Anteriore 18 x MT3.5
Cerchio Posteriore 16 x MT5
Pneumatico Anteriore 130/70 R18 (63H)
Pneumatico Posteriore 180/60 R16 (74H)
FRENI
Anteriore Doppio disco idraulico da 296 × 4,5 mm con pinze a tre pistoncini con frenata combinata,
ABS, rotori flottanti e pastiglie in metallo Sinterizzato
Posteriore Disco ventilato da 316 x 11 mm con pinza a tre pistoncini con frenata combinata, ABS e
pastiglie in metallo sinterizzato

Check Also

Palazzani

Palazzani e la Cina

La Cina presenterà nei prossimi giorni i suoi progetti definitivi sulle quote di automobili elettriche …

Israele

Due Ragni Palazzani per Israele

L’azienda di noleggio e vendita israeliana Amir eng. & Trade Co. Ltd. ha ritirato altri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *