Home / News / Auto / Nasce la 777 hypercar
777

Nasce la 777 hypercar

Nuova hypercar sul mercato

È iniziata ufficialmente all’Autodromo Nazionale Monza la storia della nuova casa automobilistica 777 Motors, fondata dall’imprenditore e collezionista Andrea Levy, dalla quale nasce 777 hypercar, la monoposto dalle altissime prestazioni che sarà prodotta in edizione limitata in 7 esemplari.

777 hypercar è il risultato di collaborazioni eccellenti: engineered by Dallara, powered by Gibson e styled by Umberto Palermo Design.

777 hypercar si pone al vertice per prestazioni grazie a una monoscocca in carbonio omologata FIA, una sofisticata aereodinamica sviluppata da Dallara, che genera un incredibile downforce di 2.100 Kg alla velocità di 370 Km/h, un peso limitato di soli 900 Kg, e un’accelerazione laterale da 3,5 a 4 g, che tiene la vettura letteralmente incollata all’asfalto. Il motore è un V8 aspirato, 4.500 cc di cilindrata, che sviluppa 730 cv a 9.000 giri, alimentato da carburanti sintetici.

777 hypercar è il risultato di quanto di più avanzato e innovativo proponga l’ingegneria automobilistica: un modello non pensato per competere, ma per offrire a una clientela privata una hypercar a elevatissime prestazioni per uso esclusivo in pista, ispirata ai modelli endurance ma sviluppata senza dover sottostare ad alcun tipo di regolamento tecnico: il tempo sul giro stimato per la 777 hypercar in casa, all’Autodromo Nazionale Monza, è di 1 minuto e 33 secondi.

I sette esemplari prodotti della 777 hypercar saranno venduti a 7 milioni di euro ciascuno, trasportando i proprietari in un club d’élite che prevede training di preparazione tecnica e fisica dedicati, così da essere pronti a sopportare l’incredibile accelerazione laterale.

I sette esemplari della 777 hypercar saranno sempre custoditi dal costruttore in quella che è la casa della 777 Motors, ovvero il circuito di Monza. E proprio qui i sette owners potranno scendere in pista ogni volta che lo vorranno e partecipare agli esclusivi eventi organizzati su misura per loro nel corso dell’anno.

La partnership con Dallara e Gibson Technology
Il telaio monoscocca in fibra di carbonio, l’ingegneria e l’aerodinamica sono studiati e sviluppati in collaborazione con Dallara e contengono il peso di 777 hypercar a soli 900 kg.
A spingere la 777 hypercar sarà il motore V8 aspirato da 4,5 litri, con una potenza di 730 CV a 9.000 giri, firmato Gibson Technology, motorizzazione che ha vinto nel 2022 la 6 ore di Monza del Campionato WEC.

Freni, sospensioni e cambio sono di componenti racing e possono contare sulla lunga e vittoriosa esperienza dei partner nelle più importanti gare endurance, come la 24 ore di Le Mans e la 24 ore di Daytona.

Per precisa volontà di Andrea Levy, infine, non è prevista alcuna unità ibrida perseguendo come obiettivo primario il contenimento del peso: la 777 hypercar sarà alimentata da carburanti sintetici e questo consentirà di ridurre del 65% le emissioni di CO2, ma senza nulla perdere in termini di prestazioni e senza rinunciare all’incredibile sound che solo un V8 aspirato da 9.000 giri sa regalare.

Il design della 777 hypercar nasce dalla matita di Umberto Palermo, designer che con Monza ha un legame particolare, avendo avviato qui i suoi studi artistici, per poi creare la Up Design a Torino.

Sparco sarà partner nel progetto 777 hypercar per l’identificazione di soluzioni all’avanguardia in ambito sicurezza piloti e vettura. La vettura sarà infatti equipaggiata di cinture, sedili e soluzioni specifiche derivanti dall’esperienza della Formula 1.
Sempre Sparco fornirà il KIT racing completo composto da tuta, guanti e scarpe personalizzate di altissimo livello.

Stilo, leader nella produzione di caschi per ogni categoria nel motorsport, forte dell’esperienza in Formula 1 fornirà il casco, che diventa elemento di performance combinando massima leggerezza, tecnologia e innovazione. Il casco inoltre permetterà la comunicazione tra pilota, ingegneri e meccanici della 777 hypercar che seguiranno la vettura dai box e dalla control room, tramite un kit radio integrato dedicato.

Un’experience immersiva con 777 hypercar
L’Autodromo Nazionale Monza sarà la casa della 777 hypercar e dei suoi proprietari: per loro saranno organizzate giornate di test in pista dedicati ed esclusivi, con il team di ingegneri della 777 Motors che li aiuterà a sfruttare a pieno le potenzialità della monoposto. Ogni prestazione sarà puntualmente registrata sfruttando la telemetria e i più avanzati sistemi di misurazione e i proprietari potranno visionare l’intera sessione di test dalla control room utilizzata anche per le gare di Formula 1, così da potersi confrontare poi al meglio con gli ingegneri in fase di debriefing.

La consegna delle sette vetture 777 hypercar inizierà nel 2025, ma sarà anticipata dall’invio, presso l’abitazione di ogni owner, di due equipaggiamenti fuori dall’ordinario; questi consentiranno loro di iniziare subito la fase di preparazione atletica che gli permetterà poi di guidare una monoposto così prestazionale nel miglior modo possibile. Il primo è un evoluto macchinario creato ad hoc per la 777 hypercar: è studiato per rinforzare la zona del collo e prepararla al meglio alle sollecitazioni cui sarà sottoposta in pista (accelerazioni laterali da 3.5 a 4 g).

Il secondo è il simulatore professionale Gt di Tech And Sym, una realtà che progetta e produce completamente in Italia. Il simulatore è montato su un telaio costruito da Dallara, ed è in grado di restituire il comportamento vettura della 777 hypercar attraverso diversi dispositivi, tra cui le cinture attive, un sistema di movimento con tre gradi di libertà e volante e sedile personalizzabili. Tutto questo consente una riproduzione fedele delle forze che intervengono sul veicolo durante la guida con un livello sorprendente di reattività.

I proprietari della 777 hypercar avranno fin da subito la possibilità di allenarsi come veri piloti professionisti grazie al programma individuale di training specifico ad alte prestazioni che prevede l’utilizzo del Dallara Driving Simulator a Varano de Melegari (Italia) o Indianapolis (USA), ovvero il simulatore normalmente riservato ai piloti che corrono in Formula 1, IndyCar e nelle gare di endurance.

“Da oltre due anni stiamo lavorando con i nostri partner alla realizzazione di una hypercar libera dai vincoli cui devono sottostare i grandi produttori o dai regolamenti restrittivi del Motorsport – dichiara Andrea Levy. Ritengo che, per il prossimo decennio, la migliore performance raggiungibile per una hypercar, unita al massimo piacere di guida, si possa ottenere con l’utilizzo di una motorizzazione termica, senza alcuna componente ibrida. Questo permette di limitare il peso a 900 kg e avere un’aerodinamica esasperata che tiene l’auto incollata all’asfalto, rendendola facile da guidare anche per i piloti non professionisti. Con la 777 hypercar siamo riusciti a generare 2.100 kg di downforce con la migliore efficienza possibile che ci ha permesso di guadagnare velocità nei rettilinei e di mantenere una incredibile velocità di percorrenza in curva. Il notevole carico aerodinamico aiuta anche a stabilizzare la vettura nella potente frenata da 370 a 70 km/h per l’entrata nella prima variante, e contribuisce a generare una grande trazione all’uscita di ogni curva. Questa filosofia progettuale ci ha permesso di ottenere per la 777 hypercar un’accelerazione laterale da record di 3.5-4 g, ottimizzata per le migliori performance sul circuito di Monza, la nostra nuova casa, dove le 7 hypercar saranno custodite per conto e per il divertimento dei nostri sette esigenti clienti”.

Gli appassionati frequentatori dell’Autodromo Nazionale Monza potranno ammirare la 777 hypercar tutti i giorni: dalla primavera 2023, infatti, il primo prototipo sarà esposto permanentemente nella sede della 777 Motors, a pochi metri dalla statua di Juan Manuel Fangio e dall’ingresso in pista.
In occasione del Gran Premio di Formula 1 di Monza i modelli 777 hypercar saranno grandi protagonisti, esposti in car display davanti alla sede che per l’occasione diventerà una lounge esclusiva a disposizione dei proprietari durante il weekend di gara.
Il progetto 777 hypercar è stato presentato da Andrea Levy all’Autodromo Nazionale Monza nella conferenza stampa moderata da Gian Luca Pellegrini, direttore Quattroruote, alla presenza di Fabrizio Sala, Vicepresidente Regione Lombardia, Carlo Abbà, Assessore Attività economiche e Marketing territoriale del Comune di Monza, Giuseppe Redaelli, Presidente SIAS, Elena Leoni, Responsabile Comunicazione Dallara, John Manchester, Gibson Technology Technical Director, Umberto Palermo, CEO UP Design.
Sul sito http://www.777hypercar.com sono disponibili le prime immagini della 777 hypercar e costanti aggiornamenti sullo sviluppo del progetto.

Scheda tecnica 777 hypercar engineered by Dallara
Sede: Autodromo Nazionale Monza, Tempio della velocità
Telaio: monoscocca in carbonio omologato FIA
Motorizzazione: 8 cilindri a V
Cilindrata: 4.500 cc
Potenza: 730 cv a 9.000 giri
Velocità massima: 370 km/h.
Peso: 900 kg
Accelerazione laterale: 3.5/4.0 G.
Downforce: 2.100 kg a 370 km/h
Lap time Monza: 1’33’’
Edizione limita a sette esemplari
Prezzo: 7 milioni di euro
Consegna: dal 2025

Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI: “È sempre bello poter assistere alla nascita di una nuova idea com’è 777 Motors, e di una nuova creatura come 777 hypercar, nel settore automotive, tanto più oggi in un periodo non certo semplice e di transizione per il nostro mondo. Ma la voglia di innovare, sperimentare e sfidare i limiti sono e saranno sempre la linfa vitale di chi ama i motori, in tutte le declinazioni possibili. Per questo sono felice di portare i miei auguri al battesimo della 777 Motors, che appare già’ delineata come un progetto definito nel senso del miglior ‘’fare sistema’’ del nostro Paese. Con la capacità di far collaborare eccellenze dell’automotive italiano, come Dallara, Sparco e Stilo, insieme a grandi brands internazionali, come Gibson.

Fabrizio Sala, Vicepresidente Regione Lombardia: “È motivo di orgoglio che questa auto innovativa sia stata progettata e costruita a Monza. L’Autodromo sarà anche la sede permanente di questo progetto innovativo, a testimonianza dei valori di innovazione, ricerca e della forte passione per il settore automotive del nostro territorio”.

Carlo Abbà, Assessore Attività economiche e Marketing Territoriale Comune di Monza: “Monza, la nostra città, è contenta e orgogliosa di essere sede centrale di questo progetto che racchiude in sé quello che è e vuole essere sempre di più: innovazione, competenze, capacità imprenditoriali e con uno sguardo sempre al futuro… un passo avanti sempre”.

Giuseppe Redaelli, Presidente di Autodromo Nazionale Monza: “Siamo orgogliosi che il nostro Circuito sia stato scelto per presentare quello che è un progetto automobilistico rilevante e che certamente desterà scalpore e interesse nell’universo automotive e non solo. Il Tempio della Velocità ospiterà non solo uno store di 777 Motors ma riserverà ai fortunati possessori dell’hypercar di poterla testare sul nostro prestigioso tracciato e a tutti gli appassionati di poterla ammirare da vicino in esclusiva. Progetti straordinari come questo confermano il ruolo di primo piano dell’Autodromo in termini di innovazione e sviluppo tecnologico che rinomati player del motorsport ci riconoscono”.

Alessandra Zinno, Direttore Generale di Autodromo Nazionale Monza: “Fra i tanti primati che deteniamo siamo felici di poter diventare anche il primo Autodromo che contribuirà a far nascere un brand automobilistico diventandone l’headquarter per lo sviluppo di un progetto ambizioso e avveniristico. Siamo il Tempio della Velocità e quindi la casa naturale per la progettazione di una hypercar che, oltre a essere la più veloce che abbia mai girato in 100 anni di storia nel nostro Circuito, rappresenterà anche l’espressione massima della creatività, della ricerca tecnologica e dello stile made in Italy”.

Umberto Palermo, UP Design: “Le forme sono state ispirate dalle prestazioni eccezionali che un mezzo come questo deve perseguire ed esprimere, e dal forte impatto dell’aerodinamica sulla vettura. La vera sfida è stata quella di coniugare la sportività e tecnicità con le linee eleganti che da sempre distinguono il lavoro e la filosofia della mia azienda. Sfida che ha portato a linee in grado di donare iconicità e riconoscibilità alle forme, creando un connubio tra l’auto da corsa e una hypercar”.

John Manchester, Direttore Operativo Gibson Technology: “La Gibson Technology è estremamente onorata di essere stata scelta come produttrice del motore per la nuova 777 hypercar, è il testamento del nostro lavoro e dei prodotti che ha creato nel corso degli anni. Gibson ha un’esperienza di oltre 30 anni nella fornitura di motori racing ai più alti livelli del motorsport, portando soluzioni ai team in giro per il mondo, e siamo fiduciosi di poter dare un prezioso contributo affinché questo entusiasmante progetto diventi un vero successo”.

Bruno Allevi

Check Also

Peugeot 308 SW Test Drive Front

Peugeot 308 SW

La leonessa dello spazio TERAMO – Dopo aver rinnovato la 308 nella variante berlina, Peugeot …

Vredestein

Ecco il Vredestein Quatrac Pro EV

Vredestein Quatrac Pro EV è il primo pneumatico all-season per veicoli elettrici in Europa Apollo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici per consentire la fruizione ottimale del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie, leggi l'informativa estesa cliccando "Maggiori Informazioni". Scorrendo questa pagina, chiudendo questo banner, o cliccando su "Ok, accetto" acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi