Home / News / FdC ordina altri tre treni a idrogeno a scartamento ridotto da Stadler
Stadler

FdC ordina altri tre treni a idrogeno a scartamento ridotto da Stadler

Nuovo ordine a Stadler da FDC

L’operatore ferroviario italiano Ferrovie della Calabria (FdC) ha ordinato tre nuovi treni a idrogeno a scartamento ridotto. L’ordine fa parte dell’accordo quadro firmato nel 2023 per un massimo di 15 veicoli a idrogeno, che saranno utilizzati per il trasporto regionale e locale nella regione italiana della Calabria. Stadler è il primo costruttore di treni al mondo a produrre veicoli a idrogeno a scartamento ridotto. Oltre a quelli per FdC, Stadler fornirà sei treni a idrogeno ad ARST e cinque al trasporto passeggeri in California.

Proprio all’inizio del nuovo anno, FdC e Stadler hanno firmato il secondo contratto per la consegna di altri tre treni a idrogeno adibiti alla rete a scartamento ridotto (950 mm), che saranno utilizzati per il trasporto regionale e locale nella regione italiana della Calabria a partire dal 2026. I tre nuovi veicoli a propulsione ad idrogeno completano la flotta regionale di FdC, ordinata nell’ambito dell’accordo quadro firmato nel luglio 2023. L’accordo quadro sottoscritto tra Stadler e FdC prevede la fornitura e la manutenzione di un totale di 15 treni a idrogeno. Il primo contratto prevede la consegna di sei treni. La costruzione sia dei treni già ordinati che di quelli del nuovo ordine sarà realizzata presso la sede produttiva di Stadler a Bussnang (Svizzera).

La firma del nuovo ordine conferma il ruolo leader di Stadler nella decarbonizzazione del trasporto ferroviario in Italia. Stadler è il primo costruttore ferroviario al mondo a sviluppare e produrre automotrici a scartamento ridotto alimentate a idrogeno.

Maggiori informazioni sui treni

I veicoli saranno costituiti da due carrozze destinate al trasporto passeggeri e da un power pack. Le prime dispongono di una struttura leggera in alluminio che contribuirà ad aumentare l’efficienza energetica del treno. Il secondo ospiterà, oltre ad altri apparati tecnici, le celle a combustibile e le bombole contenenti l’idrogeno.

Con una lunghezza complessiva di circa 50 metri, i nuovi treni offriranno 89 posti a sedere per veicolo per un totale di 155 passeggeri trasportati e, grazie all’accesso a piano ribassato, sono completamente accessibili non solo ai passeggeri con mobilità ridotta, ma anche a coloro che viaggiano con passeggini e biciclette.

Per soddisfare le esigenze di questi utenti, i nuovi veicoli offrono inoltre aree specifiche posizionate in prossimità delle porte di accesso e di uscita, oltre a una toilette per passeggeri diversamente abili, conforme alle norme STI.

Soluzioni sostenibili su rotaia

Le soluzioni di trazione alternativa di Stadler consentono di viaggiare su rotaia in modo più ecologico anche in luoghi dove in precedenza non esistevano alternative al Diesel. Oltre ai treni a batteria, Stadler sta portando avanti lo sviluppo di veicoli ferroviari alimentati a idrogeno. Questi consentono di viaggiare su rotaia a zero emissioni , in particolare su tratte prive di linee aeree. Per FdC Stadler progetterà e produrrà la prima unità multipla a scartamento ridotto a idrogeno per la Regione Calabria. In Italia sono già due le regioni che hanno scelto le soluzioni ferroviarie sostenibili di Stadler. L’entrata in servizio dei nuovi treni a scartamento ridotto a idrogeno per FdC è prevista per il 2026.

Bruno Allevi

Check Also

Citroen

“Le Chëvron”: un esclusivo pop-up store al centro di Parigi per scoprire la nuova Citroën ë-C3

Nuovo spazio espositivo Citroen in centro a Parigi • Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron”, …

Torino

Festival Car 2024: svelata la locandina di Ugo Nespolo e tutti i dettagli sul Concorso d’Eleganza di Revigliasco Torinese

Torna il Festival Car L’interessante rassegna Auto Moto Turin Show (AMTS), in scena dal 19 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici per consentire la fruizione ottimale del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie, leggi l'informativa estesa cliccando "Maggiori Informazioni". Scorrendo questa pagina, chiudendo questo banner, o cliccando su "Ok, accetto" acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi